BTR Simulators

Better Than Real è una spin-off fondata da ricercatori e tecnici della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa insieme ad alcuni importanti imprenditori del settore logistico che operano da diversi anni nell'area livornese. BTR si occupa principalmente della progettazione e la realizzazione di simulatori e tecnologie robotiche e di realtà virtuale collegate alla simulazione con il principale obiettivo della valorizzazione ed il trasferimento di tali tecnologie verso applicazioni di tipo industriali.

Mechanuga
Mechanuga è un progetto nato dalla volontà di realizzare dispositivi d'ausilio tecnologico e applicativi meccatronici da applicare a macchine di sollevamento e movimentazione merci in uso nel settore della logistica con l'obbiettivo di consentire il loro impiego in sicurezza da parte di persone con disabilità motorie. Mechanuga (Meccatronica da handicap a ugualmente abile) si è meritato il titolo di “progetto di eccellenza”, che consentirà a persone con disabilità di accedere a mansioni lavorative attualmente riservate ai normodotati e d'integrarsi in azienda al pari livello d'attività degli altri lavoratori. Per la realizzazione del progetto, coofinanziato da Por Creo Fesr 2007-2013, il laboratorio PercRo della Scuola Superiore S'Anna di Pisa ha affiancato in qualità di organismo di ricerca la Port Technical Services srl di Livorno, capofila del progetto.
Per questo progetto è stata utilizzata la scocca di un forklift Still RX 2000 montata su una piattaforma mobile Moog con 6 gradi di libertà. Il sistema di guida è stato adattato in modo da poter essere utilizzato da un operatore con problemi motori agli arti inferiori: quindi è possibile accedere a tutte le funzioni del carrello elevatore utilizzando solamente le mani, compresi freno e acceleratore che sono stati montati su una quarta leva aggiunta alle classiche leve di sollevamento, brandeggio e traslazione del carico. La piattaforma mobile è controllata in modo da riprodurre per l'operatore le sensazioni di guida, accelerazioni, urti, frenate, curve e incidenti dovuti alla manovra in generale o allo spostamento dei carichi. Altro aspetto importante di questo simulatore è il sistema di visualizzazione: è stato infatti realizzato una sorta di cave costituito da quatro schermi sui quali viene riprodotto in 3D lo scenario scelto. Un sistema di tracciamento della testa fa si che le immagini proiettate seguano il punto di vista dell'operatore aumentando notevolmente la percezione dello spazio.
Un'altra importante modifica apportata alla cabina di pilotaggio è il sistema che permette al disabile di salire e scendere dal simulatore in completa autonomia. Con un semplice telecomando è possibile infatti far scendere a terra il sedile del carrello elevatore (completo di cuscini ergonomici e cinture di sicurezza), salire a bordo e comandare la salita per portare il sedile stesso nella corretta posizione di guida.
Per ulteriori informazioni visitare www.mechanuga.it
GALLERIA

 

Published on  13.03.2013