BTR Simulators

Better Than Real è una spin-off fondata da ricercatori e tecnici della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa insieme ad alcuni importanti imprenditori del settore logistico che operano da diversi anni nell'area livornese. BTR si occupa principalmente della progettazione e la realizzazione di simulatori e tecnologie robotiche e di realtà virtuale collegate alla simulazione con il principale obiettivo della valorizzazione ed il trasferimento di tali tecnologie verso applicazioni di tipo industriali.

Better Than Real SRL
Operazione/Progetto finanziato
dal POR FESR Toscana 2014-2020
Project co-financed from Tuscany POR FESR 2014-2020
Bando N. 2 - Progetti Strategici di Ricerca
e Sviluppo delle MPMI
Progetto
Versus
Virtual-Reality Enhanced Rehabilitation for Sustainable and Usable Services
Il progetto di ricerca ha come obiettivo la realizzazione di una piattaforma tecnologicamente avanzata, denominata VERSUS, per la riabilitazione robot-assistita dell'arto superiore di pazienti post-ictus. In particolare l'obiettivo del progetto è garantire l'ottimizzazione e la continuità di cura ospedale-territorio del trattamento riabilitativo.
L'esigenza di sviluppare tale piattaforma si inquadra in un contesto in cui Regione Toscana ha avviato un percorso di revisione dei percorsi assistenziali per un'ottimizzazione supportata da tecnologie dell'Informazione. Il modello di management prevede il raggiungimento di una continuità assistenziale dalla fase di ospedalizzazione alla fase territoriale.
Data l'alta incidenza dell'ictus, che rappresenta la seconda causa di morte nel mondo e la terza causa di morte nei paesi industrializzati, e la prima causa di disabilità nell'anziano, il target di utenti della piattaforma VERSUS è rappresentato dai pazienti post-ictus in fase subacuta.
In particolare la piattaforma proposta sarà composta da due setting: uno per la degenza ospedaliera di riabilitazione intensiva, uno per i servizi ambulatoriali. La piattaforma VERSUS sarà composta da:
  • una piattaforma software di gestione del trattamento riabilitativo, che consentirà la gestione dal ricovero dalla fase di
    de-ospedalizzazione alla fase territoriale. La piattaforma consentirà al team clinico (medico fisiatra/neurologo, fisioterapista) di pianificare il protocollo riabilitativo più adatto alle funzioni residue del paziente ed agli obiettivi di recupero previsti nel programma riabilitativo;
  • una piattaforma software di realtà virtuale per la riabilitazione robot-assistita caratterizzata da un sistema per la visualizzazione immersiva, con possibilità di uso anche in stereoscopia;
  • sensori indossabili per monitoraggio del movimento, in termini di angoli articolari, velocità ed accelerazione, per valutare quantitativamente il recupero motorio mediante dati cinematici e intervalli articolari;
  • dispositivi modulari, per la riabilitazione dell'arto superiore (e.g. spalla, avambraccio, polso) e moduli per la riabilitazione della mano (e.g. opposizione indice-pollice, opposizione indice-medio).
La progettazione e lo sviluppo di tale piattaforma avverrà attraverso quattro Obiettivi Operativi nei quali verrà effettuata: l'identificazione dei requisiti funzionali e delle specifiche tecniche che caratterizzeranno la piattaforma (OO1), lo sviluppo e la validazione dei diversi moduli (OO2 e OO3), la sperimentazione clinica e l'ingegnerizzazione della piattaforma (OO4).

Published on  25.07.2018